Site Loader

“L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo ha impattato in modo gravoso sul mondo della scuola . Passata l’emergenza quale sarà il suo futuro nel nostro Paese? Se ne è parlato nei giorni scorsi durante un’iniziativa webinar organizzata dal cantiere scuola di Italia Viva Modena, in collaborazione con Italia Viva Parma e Reggio Emilia. La Didattica, l’edilizia scolastica,l’ innovazione digitale, la formazione docenti,sono stati al centro di un interessante confronto fra i coordinatori provinciali di Modena, Alexandra Sitta e Franco Maria Tonelli, i dirigenti scolastici Giorgio Siena di Mirandola, Giacomo Vescovini di di Parma, Saverio Gualerzi docente di Reggio Emilia, Stefano Mazzetti membro Comitato Nazionale Italia Viva, Nicola Cesari Sindaco di Sorbolo Mezzani (PR), Francesco Luccisano già Capo Segreteria Tecnica MIUR e Iacopo Bacci esperto di Industria 4.0. L’incontro, moderato da Claudia Cicolani, docente e coordinatrice cantiere scuola Italia Viva Modena, ha ripercorso le criticità di questi mesi segnati dal Covid, le difficoltà affrontate dal personale scolastico per garantire il proseguimento delle attività, la necessità di rinforzare la relazione educativa con gli alunni, i colleghi e i genitori ed ha raccolto idee e proposte per un futuro della Scuola post emergenza. Durante l’incontro sono stati approfonditi il diritto allo studio, all’inclusione scolastica. E’ stato ribadito che la scuola è uno spazio fisico di socializzazione e crescita e un luogo di formazione emotivo-relazionale che risulta centrale in questo momento storico. Davanti a noi abbiamo la sfida più ardua-conclude Claudia Cicolani- : la lotta alla dispersione scolastica e all’abbandono. Non possiamo permetterci di lasciare indietro nessuno. Si deve tornare a scuola quanto prima. Lo dobbiamo ai nostri giovani.Sulle tre province di Modena, Reggio Emilia e Parma sono attivi tavoli di lavoro sul tema ai quali è possibile aderire contattando per la provincia di Parma il Dirigente Giacomo Vescovini all’indirizzo giacomo.vescovini@gmail.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *